serie TV

Gomorra
di Matteo Garrone
Italia, 2008
Produzione Fandango
1h51

L'incipit di Gomorra incolla allo schermo, con la bocca spalancata e il desiderio di andare avanti, di vedere questa intrigante rilettura del classico film gangster. Sarebbe sbagliato dire che poi il film delude. Semplicemente tradissce cio' che sembrava annunciare. Abituati ad associare il nome di Matteo Garrone alla perfezione stilisica di film abilmente costruiti su rigorose strutture filmiche, rimaniamo spiazzati dall'apertura di Gomorra, dalla leggerezza della sceneggiatura, dall'adesione ad un codice strutturale da serie TV dove ci si sarebbe invece aspettati un film corale.
Ma in questa scelta consiste l'essenza di una modalitÓ filmica perfettamente riuscita che consiste nel far aderire politica e estetica, non dando nessuna risposta, non smascherando niente, non accusando nessuno, non rivelando niente che non si sappia giÓ. Film estremamente intelligente, sottile e straordinariamente sospeso sul giÓ accaduto --tutti morti, giÓ saputo, risaputo.

maria guidone