chiavediSvolta è un'associazione culturale fondata nel 2000, che, dopo percorsi, umori, incontri ed eventi alterni (...), si è rivestito, nel gennaio 2006, di una nuova grafica, di un altro programma, di uno sguardo diverso, di un obiettivo imprevisto: dalle ceneri di un impegno filosofico un po' troppo... pretenzioso, selettivo, rigido e... indisponente, è emerso senza alcuna continuità -gratuitamente e inaspettatamente- il desiderio di promuovere ogni tipo di creatività che, lavorando con le parole e con le immagini, sappia creare forme e esperienze artistiche interessanti, sappia sensibilizzare lettori, spettatori, ascoltatori a una prospettiva divergente, sappia trovare e allargare uno spazio libero di produzione che non rientri nei canali ufficiali.

La casa di produzione chiavediSvolta ha già realizzato e prodotto dei video, cortometraggi fuori dal mondo e anacronistici, documentari impegnatissimi e rigorosi, videoclip deliranti o terribilmente alla moda... Le sue produzioni continueranno a susseguirsi e togliersi il fiato fino all'ultimo respiro, tra concorsi, mostre, festival e incontri.

La casa editrice chiavediSvolta ha già pubblicato e distribuito un romanzo, LO ZOO DEI GIOSTRANTI di Alessandro De Rossi, una romanza FOSSE LA VIA BUONA e un cofanetto NO PLAY immagini della memoria dispersa di fotografie e filmini super8 di famiglia pugliesi.

La casa editrice e la casa di produzione chiavediSvolta lavorano insieme con l'obiettivo di produrre o di trovare dei libri e dei video in cui regni la commistione: l'idea artistica che fonda tutte le opere prodotte, edite e supportate da chiavediSvolta è l'interstestualità, il superamento della divisione dei generi, ma anche dei linguaggi. E ancora una volta è l'idea di rete che struttura il resto: la rete chiavediSvolta non è semplicemente organizzativa, ma prima di tutto è il principio teorico che fonda il mondo contemporaneo, e di questo i libri e i film di chiavediSvolta sono pienamente coscienti. E allora in una storia, -poter essere pubblicata o prodotta da chiavediSvolta- ci può essere qualsiasi cosa, l'importante è che lo stile con cui viene raccontata tenga conto della musica, della pubblicità, delle nuove tecnologie, dei videoclip, del virtuale... ma anche del passato letterario, della tradizione figurativa, del cinema...

I romanzi, i racconti, i video di chiavediSvolta sono libri e film che inventano una chiave per svoltare, che studiano il presente come se fosse già passato e il passato come se fosse ancora presenta, con uno sguardo capace di cogliere le anomalie, le particolarità, la complessità dell'attualità culturale, artistica, tecnica, sociale...

chiavediSvolta -a parte le formalità- non ha sede... è nell'etere, magari è solo virtuale. Si tratta di una dispersione ben organizzata -anarchicamente- di persone, di forze, di risorse, di interessi: non ci incontriamo tutte le sere, pateticamente, davanti allo stesso tavolino a lume di candela, tra foglietti volanti pasticciati e libri ingialliti. No, non lo faremo mai. Ma ci troviamo -a migliaia di chilometri di distanza- a leggere gli stessi scritti inediti, a lavorare sulle stesse bozze, sui dialoghi di un'unica sceneggiatura, a spedirci e-mail ossessivamente, a comunicare su istant-messanger, su skype, sui blog, per sms... La sede sarà grande quanto il numero dei contatti della rete e la casa editrice avrà una distribuzione capace di seguire canali molto molto particolari.

Il sito di chiavediSvolta è interamente fatto con programmi open source che hanno reso possibile evitare il software propietario: niente frontpage, niente dreamweaver, niente photoshop... bensì gimp, semplici editor di html...
Insomma niente windows o mac o qualsiasi altro sistema operativo a pagamento, semplicemente linux!
QUESTA LA TRADUZIONE IN LINGUAGGIO INFORMATICO DI UN PROGETTO EDITORIALE E PRODUTTIVO CHE HA COME PRIMO OBIETTIVO QUELLO DI ESSERE "OPEN SOURCE":
*libri e video senza copyright
*organizzazione di gruppo decentrata e... "atopica"!
*distribuzioni "personali" (in vespa, bicicletta, macchina, a piedi...)
*impaginazioni "personali" (a casa, di notte, con latex)
*neanche un soldo ai "padroni" (case di distribuzione, siae, grandi aziende, marchi...)
*gioco e non lavoro: il fine -evidentemente- non è quello di guadagnare, e il mezzo non è quello della suddivisione e gerarchizzazione dei compiti;

Per iscriversi alla mailing list di chiavediSvolta e avere informazioni sulle varie attività cliccare qui.